Serramenti in Alluminio: Il vetro

Scassa Alluminio srl - Via Calabria, 3 - Asola (Mantova)

 

Verona - Brescia - Milano - Mantova

 

 

La scelta del vetro

 

I vetri rappresentano una componente molto importante degli infissi, vanno pertanto scelti con cura tenendo conto delle peculiari condizioni dell'ambiente. Ne esistono di moltissime tipologie, ognuna delle quali risponde a specifici requisiti:

 

Vetri isolanti

I vetri isolanti sono composti da due o tre lastre di vetro, separate da una o due intercapedini di aria disidratata e, grazie alla camera che divide il lato freddo, esposto all'esterno, da quello caldo, che si trova verso l'interno della stanza, lo sbalzo termico è nettamente inferiore e viene ridotta di conseguenza la dispersione del calore. Ne consegue un risparmio sulle spese di riscaldamento della casa ed un maggiore comfort abitativo.

 

I distanziatori dei vetri, comunemente chiamati canaline, possono essere realizzati in metallo oppure in materiale plastico, per ridurre ulteriormente lo scambio termico fra lato esterno e lato interno.

 

 

Vetri basso emissivi

Per migliorare ulteriormente le proprietà dei vetri isolanti viene applicato sulla lastra interna uno speciale rivestimento metallico, invisibile all'occhio, che lascia passare l'energia che proviene dall'esterno, riflettendo invece il calore ambientale generato dall'impianto di riscaldamento. I vetri che presentano questo trattamento si chiamano basso emissivi o low-e (low emissivity glass).

 

 

Vetri con Gas Argon

 

La vera rivoluzione si è avuta con l'impiego di gas "inerti", come l'ARGON.

Questi gas, utilizzati nelle intercapedini tra i vetri, rallentano il moto convettivo interno e quindi la trasmissione del calore da una superficie all'altra, limitando fortemente il fenomeno della dispersione. 

 

 

Vetri a controllo solare e vetri selettivi

 

Esistono anche vetri, detti a controllo solare, che presentano particolari rivestimenti esterni che hanno la proprietà di riflettere e/o assorbire le radiazioni luminose. Fra questi vi sono i vetri riflettenti, disponibili in vari colori e molto usati sulle facciate continue, per il particolare effetto specchio che producono sull'edificio.

 

Vi sono poi altri prodotti che, oltre alla funzione di controllo solare, presentano anche caratteristiche di alta trasmissione luminosa (TL).

 

Sono detti «vetri selettivi» perché, pur lasciando passare una grande quantità di luce naturale (raggi “visibili”), esercitano un'azione “schermante” dei raggi invisibili (UV e infrarossi).

 

Trasmissione Luminosa (TL) e Riflessione Luminosa (RL)

La trasmissione luminosa esprime la quantità di luce trasmessa all'interno della stanza attraverso il vetro (quindi di raggi visibili). La riflessione luminosa esprime la quantità di luce (ma anche di calore) riflessa dal vetro verso l'esterno e non trasmessa all'interno.

 

Vetri di sicurezza

 

L'attuale normativa, le molteplici esigenze espresse dall'architettura e non ultima la sempre maggiore necessità di sentirsi protetti e al sicuro, trovano valide soluzioni nei vetri di sicurezza, detti anche vetri stratificati o antisfondamento.

 

Si tratta di lastre di vetro, che possono essere anche di diversa tipologia, o spessore, che vengono assemblate fra loro con l'interposizione di uno speciale film plastico (chiamato PVB), anche questo disponibile in vari spessori, trasparente o colorato, che aderisce alle lastre formando un blocco unico e rendendole molto resistenti contro la rottura, accidentale o volontaria.

 

  

In base alle esigenze della situazione sono combinabili infinite varianti, che garantiscono eccellenti performance per soddisfare ogni esigenza di sicurezza, di protezione, estetica e non solo.

 

Vetri acustici

 

Per situazioni di particolare inquinamento acustico, o semplicemente per ottenere un comfort interno migliore, dal punto di vista dell'insonorizzazione, esistono specifici vetri stratificati a cui sono applicate particolari pellicole fonoassorbenti, in grado di ridurre sensibilmente la percezione dei rumori esterni.

Variando il numero delle lastre accoppiate, e lo spessore del laminato plastico interno, è possibile soddisfare ogni esigenza di applicazione, ottenendo eccellenti performance.

 

 

 

 

 

Torna a inizio pagina